Decreto coesione- nuove agevolazioni contributive per i datori di lavoro

16 maggio 2024


È stata pubblicata sulla G.U. n. 104 del 7 maggio 2024 il Decreto Legge 7 maggio 2024, n. 60, cd. “Decreto Coesione

Si fornisce di seguito un’analisi delle nuove agevolazioni per i datori di lavoro/sostituti d’imposta.

  1. BONUS GIOVANI UNDER 35

Viene previsto l’esonero del 100% dei contributi previdenziali a carico azienda, per 24 mesi, nel limite massimo di 6.000,00 € annui, ai datori di lavoro che assumono o trasformano, dal 1° settembre 2024 e fino al 31 dicembre 2025, a tempo indeterminato lavoratori che:

  • non hanno compiuto i 35 anni
  • non siano mai stati occupati in carriera a tempo indeterminato.
  1. BONUS DONNE DISOCCUPATE

Si definisce l’agevolazione del 100% dei contributi previdenziali a carico azienda, per 24 mesi, nel limite massimo di 6.000,00 € annui, ai datori di lavoro che assumono, dal 1° settembre 2024 e fino al 31 dicembre 2025, a tempo indeterminato lavoratrici donne:

  • Prive di impiego regolarmente retribuito da 24 mesi, ovunque residenti
  • Prive di impiego regolarmente retribuito da 6 mesi, residenti nelle Regioni del Mezzogiorno

Le assunzioni devono comportare un incremento occupazionale netto rispetto al numero dei lavoratori mediamente occupati nei dodici mesi precedenti.

  1. BONUS ASSUNZIONI NEL MEZZOGIORNO 

Viene definito l’esonero del 100% dei contributi previdenziali a carico azienda, per 24 mesi, nel limite massimo di 6.000,00 € annui, ai datori di lavoro che assumono dal 1° settembre 2024 e fino al 31 dicembre 2025, a tempo indeterminato lavoratori:

  • Disoccupati da almeno 24 mesi che abbiano compiuto i 35 anni al momento dell’assunzione
  • presso una sede o unità produttiva ubicata in una delle regioni del Mezzogiorno
  1. INCENTIVI ALL’AUTOIMPIEGO IN SETTORI STRATEGICI (NUOVE TECNOLOGIE E TRANSIZIONE DIGITALE) Alle persone disoccupate che:
  • non hanno compiuto i 35 anni nel periodo compreso tra il 1° luglio 2024 e il 31 dicembre 2025
  • avviano un’attività imprenditoriale che opera nei settori strategici per lo sviluppo di nuove tecnologie e la transizione digitale ed ecologica,
  • assumono a tempo indeterminato lavoratori che alla data di assunzione non abbiano compiuto 35 anni

Viene riconosciuto per 3 anni l’esonero dal versamento del 100% dei contributi previdenziali a carico datore di lavoro, nel limite di 9.600 € annui per ciascun lavoratore.

Un successivo Decreto Ministeriale dovrà definire i criteri di qualificazione dell’impresa che opera nei settori strategici per lo sviluppo di nuove tecnologie e la transizione digitale ed ecologica, i criteri e le modalità di accesso al beneficio.

Si precisa che per la piena operatività delle agevolazioni descritte occorre attendere l’autorizzazione della Commissione Europea, ad eccezione del Bonus Donne, nonché le circolari operative dell’INPS.

Il personale di studio è a disposizione per chiarimenti

Cordialmente

Studio Colombo

Archivio news

 

News dello studio

giu12

12/06/2024

CCNL Metalmeccanica Industria – nuovi minimi contrattuali dal 1° giugno 2024

Con verbale di incontro 11 giugno 2024 Federmeccanica e Assistal con Fiom-CGIL, Fim-CISL e Uilm-UIL, in ottemperanza a quanto stabilito dal c.c.n.l. 5 febbraio 2021, hanno definito l'incremento retributivo

mag16

16/05/2024

Decreto coesione- nuove agevolazioni contributive per i datori di lavoro

È stata pubblicata sulla G.U. n. 104 del 7 maggio 2024 il Decreto Legge 7 maggio 2024, n. 60, cd. “Decreto Coesione” Si fornisce di seguito un’analisi delle nuove agevolazioni

apr9

09/04/2024

Parità di genere – sgravi contributivi

  L’art. 5 della Legge n. 162/2021, prevede l’esonero dal versamento dell’1% dei contributi previdenziali, nel limite massimo di 50.000 euro annui, a favore dei datori di

News

giu18

18/06/2024

Indennità di discontinuità: modalità di ricorso

L’INPS ha pubblicato il messaggio n. 2258

giu18

18/06/2024

Assegno di inclusione: Linee guida per le Reti di servizi

Nel decreto n. 93 del 2024, il Ministero

giu18

18/06/2024

Lavoro accessorio: regole e limiti per congressi, fiere e stabilimenti balneari

Il lavoro accessorio è uno degli strumenti